The Project

  • Home /
  • The Project

Sfida della moderna medicina è tradurre nella pratica clinica gli enormi progressi compiuti dalle scienze di base. Questo passaggio e’ particolarmente necessario nel caso dei tumori e delle malattie neurodegenerative, la cui prevalenza e rilevanza è destinata ad aumentare a causa degli stili di vita e dell’invecchiamento della popolazione.

La Medicina di Precisione punta allo sviluppo di trattamenti “su misura” per il singolo paziente, intervenendo in maniera mirata nei soggetti nei quali si hanno reali possibilità di produrre effetti terapeutici.

La transizione dalla ricerca di base al letto del malato richiede la cross-fertilizzazione interdisciplinare tra campi di ricerca tradizionalmente distinti (medicina, chimica, biologi…) e una stretta integrazione, anche logistica, tra ricercatori di base e clinici. In tale contesto le Nanotecnologie, intrinsecamente multidisciplinari e focalizzate sull’indagine e sulla manipolazione della materia e di fenomeni a livello nanometrico/molecolare, sono tra le componenti di punta del progresso tecnologico necessario alla Medicina di Precisione.

Numerose sono già le dimostrazioni di applicabilita’ di nanotecnologie al campo diagnostico, terapeutico e preventivo, alcune delle quali stanno cominciando a tradursi in benefici tangibili per i pazienti. Tra queste: Nanovettori per imaging e terapia in vitro e in vivo; Microdispositivi integrati (LabOnChip) per analisi di biomarcatori e per il sequenziamento di DNA/RNA; Dispositivi elettronici flessibili/indossabili per il monitoraggio continuo di parametri vitali/biomarcatori; Materiali nanostrutturati per l’ingegneria tissutale.

L’importanza della Medicina di Precisione e delle necessarie tecnologie trasversali, come le Nanotecnologie, ha già trovato eco in iniziative di alto profilo a livello politico negli USAe in altri paesi UE, e in programmi di ricerca e sviluppo di alcuni colossi dell’industria privata (Google Life Sciences, Apple, IBM, Microsoft, SAP, Pfizer etc.).

TecnMED, il TecnoPolo per la Nanotecnologia applicata alla Medicina di Precisione, nasce nel dicembre 2017 ed ha come nucleo fondatore l’Istituto di Nanotecnologia del CNR(CNR Nanotec) di Lecce, l’IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari (Onco Bari), il Centro di malattie neurodegenerative e dell’invecchiamento cerebrale (CMNDG) dell’Università di Bari presso l’Ospedale " G. Panico" di Tricase e la Regione Puglia che stanzia nel luglio 2018 un finanziamento di 28 milioni per la sua realizzazione.

Obiettivi

Obiettivo di rilevante interesse per il TecnoPolo è dare impulso alla ricerca nel settore della Medicina di Precisione con approcci innovativi basati sulle nanotecnologie e la traslazione dei risultati utili alla prevenzione e al trattamento dei tumori e delle malattie neurodegenerative.

Ciò mira ad inserire la Puglia in un futuro network italiano di poli di eccellenza collegati a centri di ricerca (IRCCS) attivi nei macrosettori Oncologia e Neuroscienze per affrontare con approcci di ultima generazione patologie tra le più socialmente rilevanti della nostra epoca.

Image Description

La sinergia tra CNRNanotec di Lecce, l’IRCCS Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari, il CMNDG di Tricase e Regione Puglia, insieme all’avvio nelle Università Pugliesi di un programma innovativo di alta formazione nel settore delle scienze della vita, si prefigge di dare vita ad un polo di rilevanza europea nella ricerca e nella clinica, contribuendo ad invertire sia il flusso di cervelli sia il flusso di pazienti che ora dalla Puglia si dirige verso centri del Nord Italia ed europei clinici e di laboratorio.

Obiettivo altrettanto cruciale, è favorire la nascita di attività imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico(start-up, spin-off, etc) radicate sul territorio pugliese, che possano sviluppare a livello industriale i risultati della ricerca traducendoli in prodotti accessibili ai clinici e ai pazienti, con significative ricadute occupazionali.

Also show

Partners

News

Alessandro Polini, si aggiudica l’LushPrize2018

  • Berlino, 16 novembre 2018

Alessandro Polini , giovane ricercatore presso l’Istituto di Nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Nanotec) di Lecce, si è aggiudicato il Lush Prize 2018 categoria ‘Giovani ricercatori’, il premio che incoraggia le idee che promuovono la sperimentazione non animale.


Image Description

Events




Forum Mediterraneo in Sanità

  • Bari, 18/20 settembre 2019

L'edizione 2019 del Forum è estesa su tre giorni per fare spazio ad un numero maggiore di iniziative.


News & Eventi



Contacts

CNR-Nanotec Via Monteroni s.n.c.
c/o Campus Ecotekne
Lecce, 73100, Italy

(+39) 0832 319802