Università di Bari

 

L'Università di Bari Aldo Moro, una delle 58 università statali, è stata fondata nel 1925 ed è frequentata oggi da circa 60.000 studenti, attraverso le sedi di Bari, Brindisi e Taranto. L'Università è stata dedicata ad uno dei suoi allievi più famosi, lo statista Aldo Moro. Moro ha insegnato diritto penale presso l'Università di Bari per diversi anni. L'università offre vari corsi per studenti universitari, laureati e post-laurea. A parte l'insegnamento, l'università è anche focalizzata sulla ricerca scientifica a livello di dottorato. I centri di ricerca dell’Università di Bari sono altamente interattivi, con le connessioni tra i vari reparti, le altre università e gli altri Enti di ricerca e formazione.

Il Centro per le Malattie Neurodegenerative e l’Invecchiamento Cerebrale (CMND) è nato nel 2011 su un progetto di Regione Puglia finalizzato a creare un luogo esperto per la cura e la ricerca nelle malattie neurodegenerative nel territorio pugliese. La scelta del luogo più idoneo è stata la Pia Fondazione Panico, con la quale è stato sottoscritto un accordo da Regione Puglia e Università di Bari “Aldo Moro” per la creazione di un dipartimento clinicizzato denominato “Dipartimento di Neurologia e Malattie Neurodegenerative”.

Il Centro per le Malattie Neurodegenerative e l’Invecchiamento Cerebrale (CMND) è nato nel 2011 su un progetto di Regione Puglia finalizzato a creare un luogo esperto per la cura e la ricerca nelle malattie neurodegenerative nel territorio pugliese. La scelta del luogo più idoneo è stata la Pia Fondazione Panico, con la quale è stato sottoscritto un accordo da Regione Puglia e Università di Bari “Aldo Moro” per la creazione di un dipartimento clinicizzato denominato “Dipartimento di Neurologia e Malattie Neurodegenerative” .

In questi anni il CMND ha ricoperto un ruolo attivo in ambito assistenziale proponendo un modello con standard di diagnosi, cura e management secondo modelli internazionali. Inoltre ha sviluppato una piattaforma per la diagnosi precoce delle malattie neurodegenerative con l’utilizzo unificato di dati clinici e tecnologie. Questo ha creato i presupposti per la costituzione di un track di ricerca clinica avanzata in questa area.

Il CMND in questi ha instaurato una fitta rete di collaborazioni tecnico-scientifiche. Il CMND, di fatti, collabora sia con altri Centri di Ricerca Biomedica presenti sul territorio nazionale e all’estero, sia con grandi, medie e piccole imprese per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e per l’individuazione di protocolli innovativi nella diagnostica per immagini delle Malattie Neurodegenerative mediante l’impiego di algoritmi software necessari all’elaborazione dei segnali biologici.

Il CMND è coinvolto in progetti di ricerca sia in setting clinici che di popolazione. La direzione di progetti di popolazione, incluso il Great Age a Castellana Grotte (BA), ha permesso di implementare studi osservazionali e registri di patologia utili a determinare frequenze (dato spesso mancante ai sistemi regionali) le cause e i gruppi di fattori di rischio nonché le strategie preventive per patologie comuni in questo campo.

I track descritti hanno consentito l’inserimento del CMND nella rete europea di assistenza e di sperimentazione per queste patologie, e di essere riconosciuto come centro per trials per le nuove terapie. Il CMND ha implementato una sezione su Clinical Trials innovativi, che costituirà il Core di un Centro per Clinical Trials sulle Malattie Neurodegenerative.

Con la presenza del CMND e nell’ottica dell’assistenza clinica e dell’attività di ricerca sulle malattie neuromuscolari rare, la Pia Fondazione di Culto e di Religione “Card G. Panico” ha avuto il riconoscimento dal Ministero della Salute quale struttura candidata a divenire centro ERN (European Reference Networks) for rare diseases.

Per quanto su detto, Il Centro di Malattie Neurodegenerative di Tricase, è stato riconosciuto ufficialmente dalla Regione Puglia con la Delibera della Giunta Regionale n. 1015 del 07/07/2016 quale “Centro Regionale per le Malattie Neurodegenerative, inclusa la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) ed altre Malattie neuromuscolari e Neurodegenerative Rare, analoghe dal punto di vista assistenziale, alla U.O. di Neurologia e Malattie Neurodegenerative dell’Ente Ecclesiastico “Card. G. Panico”.

Ad oggi il CMNDG garantisce approccio multidisciplinare in linea con gli standard internazionali, associato all’utilizzo di approcci diagnostici innovativi. Prendendo spunto dalle più recenti ricerche cliniche, i risultati delle indagini di laboratorio e di neuroimaging mirano sia ad una diagnosi precoce, spesso difficile all’interno dei confini sfumati di un quadro clinico in fase iniziale, sia ad una migliore caratterizzazione diagnostica e fenotipica che consenta scelte terapeutiche mirate.

Le attività del CMND si possono sintetizzare in: Diagnosi di patologie neurodegenerative secondo criteri diagnostici internazionali, con valutazione di severità/staging di malattia; Identificazione e caratterizzazione di differenti fenotipi all’interno dello spettro delle malattie neurodegenerative attraverso un approccio integrato clinico, neuropsicologico e strumentale (imaging + biomarcatori + neuropsicologia); Identificazione di fenotipi atipici di malattia o forme di overlap (demenze frontotemporali/malattia del motoneurone, parkinsonismi atipici); Individuazione di forme familiari in particolare di demenza frontotemporale, demenza di Alzheimer familiare e malattie del motoneurone, con ricostruzione deli alberi genealogici e tipizzazione genetica (in collaborazione con il Laboratorio del National Insitute of Health, Neurogenetica, Bethesda, USA).

Presso il Centro sono attualmente disponibili una serie di attrezzature utilizzate sia nella pratica clinica sia in vari progetti di ricerca, tra cui: Neuroimaging avanzato: 1-apparecchio di Risonanza Magnetica ad alto campo – 3T per il sistema nervoso centrale e periferico; 2- SPECT (123I-Ioflupano- DATSCAN; 123I-mIBG); 3- Laboratorio dei markers di neurodegenerazione.

News & Eventi



Contacts

CNR-Nanotec Via Monteroni s.n.c.
c/o Campus Ecotekne
Lecce, 73100, Italy

(+39) 0832 319802